Salta al contenuto principale
Agedo, Anpi Comitato provinciale, Anpi sezione di Parma e Centro studi movimenti hanno allestito la mostra “Adelmo e gli altri. Confinati omosessuali nel materano”, che sarà esposta dal 7 al 18 febbraio presso l’Oratorio San Quirino a Parma in via agli Ospizi civili 1.  La mostra racconta storie di persone condannate al confino nel periodo fascista ricostruendole sulla base di carte di polizia e atti giudiziari. Tutte le storie sono inquadrate nel contesto di riferimento e decodificate alla luce dell’impres

Agedo, Anpi Comitato provinciale, Anpi sezione di Parma e Centro studi movimenti hanno allestito la mostra “Adelmo e gli altri. Confinati omosessuali nel materano”, che sarà esposta dal 7 al 18 febbraio presso l’Oratorio San Quirino a Parma in via agli Ospizi civili 1.

La mostra racconta storie di persone condannate al confino nel periodo fascista ricostruendole sulla base di carte di polizia e atti giudiziari. Tutte le storie sono inquadrate nel contesto di riferimento e decodificate alla luce dell’imprescindibilità di valori come inclusione e rispetto delle differenze.

Una opportunità decisamente da cogliere, perché quei frammenti di vita ci interpellano ancora oggi, a partire dall’esclusione dalla società alla quale quelle persone sono state condannate. Non solo, ma ci sollecitano a renderle parte della nostra memoria e a farle uscire dall’invisibilità per esistere con pieno diritto, come ribadisce anche l’articolo 3 della nostra Carta Costituzionale: «Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge…».

Aperture:

dal lunedì al sabato: mattino ore 10.00 / 13.00

mercoledì e sabato anche pomeriggio ore 16.30 / 19.30

domenica ore 16.00 / 19.30